Investimenti sostenibili 4.0 | Italia

da 200.000€ a 1.800.000€

Contributi a fondo perduto per investimenti in tecnologie innovative e sostenibili

Category:
  1. General Details

    Al fine di favorire investimenti innovativi e sostenibili, il MiSE, in continuità con i bandi “Macchinari Innovativi” ma con interessanti elementi di novità, ha previsto il bando dedicato alla realizzazione di investimenti sostenibili 4.0.

    Introdotto dal decreto  ministeriale del 10 febbraio 2022 e secondo le modalità di presentazione delle domande previste dal decreto pubblicato il 12 aprile, prevede una dotazione finanziaria pari a circa 678 milioni di euro per l’agevolazione di programmi proposti da MPMI ad alto contenuto tecnologico, in coerenza con il Piano Transizione 4.0 e gli obiettivi di sostenibilità definiti dall’Unione Europea, ovvero volti a favorire la transizione dell’impresa verso un’economia circolare, e a migliorare la sostenibilità energetica.

    L’agevolazione, che consiste in un contributo a fondo perduto pari al 35%-60% a seconda della Regione in cui si colloca l’Impresa partecipante, rientra nel “Quadro temporaneo per le misure di aiuti Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza del COVID-19”, Sezione 3.13 (“Sostegno agli investimenti per una ripresa sostenibile”).

    Si richiede un investimento minimo pari a 500 mila euro per le Regioni Obiettivo convergenza e pari a 1 milione di euro per tutte le altre Regioni.

  2. Controlla la scadenza del bando

    Le domande potranno essere compilate a partire dalle ore 10.00 del 4 maggio, esclusivamente online, accedendo all’apposita sezione “Investimenti Sostenibili 4.0” sul portale www.invitalia.it.

    L’invio è invece previsto per il giorno 18 maggio 2022 dalle ore 10.00.

  3. Richiedi supporto a C Quadra

      Ho letto e compreso le indicazioni sulla Privacy Policy

    • Verifica se hai i requisiti

      Possono partecipare le MPM Imprese regolarmente costituite, iscritte e attive nel Registro imprese, che siano nel pieno esercizio dei propri diritti e non versino in condizioni di difficoltà, in regola con le disposizioni normative e che non abbiano effettuato nei precedenti due anni una delocalizzazione verso l’unità produttiva oggetto dell’investimento.

    • Spese ammissibili

      Sono ammissibili le spese relative a:

      • macchinari, impianti e attrezzature
      • opere murarie (massimo 40% dei costi)
      • programmi informatici e licenze correlate all’utilizzo di macchinari, impianti e attrezzature
      • acquisizione di certificazioni ambientali
      • servizi di consulenza per diagnosi energetica
    • Documents