Bando Investimenti, Digitalizzazione e Economia Circolare | Veneto

da 24.000€ a 150.000€

Contributo a fondo perduto pari al 30% delle spese

Categories: ,
  1. General Details

    Regione Veneto ha pubblicato un bando finalizzato allo sviluppo dell’impresa e, in particolare, al sostegno di investimenti in macchinari, software, hardware, certificazioni, ecc. di cui si vedrà più nel dettaglio alla voce “Spese ammissibili” sottostante.

    Le domande devono essere inviate in modalità online attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) entro e non oltre le ore 12.00 del 9 febbraio 2022.

    L’agevolazione è concessa a fondo perduto ed è pari al 30% delle spese sostenute. L’investimento minimo è pari a 80 mila euro, mentre il limite massimo concedibile è pari a 150 mila euro (investimenti pari o superiori a 500 mila euro). 

    La dotazione finanziaria è pari a 33 milioni e 500 mila euro.
    I Progetti saranno oggetto di valutazione (nella Sezione “Documents” i criteri di priorità – Pagine 22-26 del Bando) e conseguente graduatoria, e dovranno concludersi entro il termine ultimo del 14 febbraio 2024.

  2. Controlla la scadenza del bando

    Come accennato, le domande devono essere inviate in modalità online attraverso il Sistema Informativo Unificato della Programmazione Unitaria (SIU) entro e non oltre le ore 12.00 del 9 febbraio 2022.

  3. Richiedi supporto a C Quadra

      Ho letto e compreso le indicazioni sulla Privacy Policy

    • Verifica se hai i requisiti

      Possono partecipare le MPMI iscritte al Registro Imprese, che esercitano un’attività economica con codice ATECO primario e/o secondario nei settori nell’allegato (vedi Sezione “Documents”), con sede o unità operativa in Veneto, che non versino in stato di difficoltà e che non siano in liquidazione.

      Ogni impresa può inviare una sola domanda di partecipazione.

    • Spese ammissibili

      Sono ammissibili le spese sostenute e interamente pagate tra il 1° novembre 2021 e il 14 febbraio 2024 (termine entro il quale devono anche concludersi le attività di progetto) e relative a:

      • macchinari, impianti produttivi, attrezzature tecnologiche e strumenti tecnologici innovativi e nuovi di fabbrica, in grado di aumentare il tempo di vita dei prodotti e di efficientare il ciclo produttivo (inclusi beni funzionali a Transizione 4.0, efficientamento energetico, autoveicoli speciali e mezzi d’opera);
      • programmi informatici e tecnologie per l’ingegnerizzazione di software/harware e prodotti (massimo 50% della voce di spesa precedente);
      • spese per il rilascio da parte di organismi accreditati di certificazioni (massimo 5.000 euro);
      • premi versati per garanzie fornite da una banca o altri istituti finanziari.

      Un elenco delle possibilità di investimento alle pagine 27-31 del bando allegato nella Sezione “Documents”.

    • Documents